• Home
  • Eurovision
  • Unisciti a noi
  • About

#EuroRewind: che fine hanno fatto gli artisti dell’Eurovision 2015?

Giovedì 28 maggio è proseguito il nostro ormai usuale appuntamento con #EuroRewind, dove abbiamo rivisto assieme l’edizione dell’Eurovision 2015.

Ma che fine hanno fatto i finalisti di questa edizione? Si sono imposti come protagonisti o sono rimaste delle comparse sbiadite?

La guerriera Nina Sublatti

View this post on Instagram

👀

A post shared by Nina Sublatti (@ninasublatti) on

La giovane georgiana dopo la comparsa all’Eurovision 2015 è diventata una presenza più o meno fissa prima come giudice di X Factor Georgia e in seguito di Georgian Idol. Continua a scrivere e a cantare ed è sposata col trombettista georgiano George Shamanauri, con il quale aspetta un figlio proprio in questi mesi.

Il

Il talento di Bojana Stamenov never lies

Bojana, con il suo prorompente carattere e la sua incredibile voce, ha continuato ad esibirsi nella sua Serbia tra programmi tv, Beovizija ed il Teatro Boško Buha di Belgrado, in performance con e per bambini.

Nel 2019 si è esibita con una esilarante performance nella selezione nazionale serba Beovizija, dove ha imitato/interpretato Netta e la sua Toy.

Il Golden “Boy” Nadav Guedj

View this post on Instagram

Good vibes only💯✌🏻 📸 @omeraloni1

A post shared by nadavguedj (@nadavguedj) on

Nadav Guedj ci ha stupito col suo tormentone Golden Boy, ma anche per il suo aspetto! Per citare le parole del commentatore inglese Graham Norton:
“Non so cosa gli diano da mangiare a Tel Aviv, ma questo ragazzino ha solo 16 anni. Sembra ne abbia 35!”

Ora Nadaj ha quasi 22 anni e continua a dimostrarne 35! 😀

Dal 2015 Nadav ha rilasciato alcuni singoli e pubblicato 2 album. Si è prestato come attore per il film israeliano Full Gas.

Nel video potete ascoltare uno dei suoi ultimi singoli, Tnu Li Daka.

Aminata is a composer

View this post on Instagram

🌴🦜🌴

A post shared by AMINATA (@aminata_savadogo) on

Aminata ha rilasciato poco tempo fa una nuova versione della sua BOP “Love Injected”, in occasione dei cinque anni dalla partecipazione all’Eurovision Song Contest.

Dopo la sua esperienza eurovisiva, la giovane cantante lettone ha proseguito la sua carriera nel mondo della musica, scrivendo canzoni anche per altri artisti. Compare, ad esempio, tra gli autori di Still Breathing, la canzone che avrebbe dovuto cantare Samanta Tīna a Rotterdam 2020 e la canzone Heartbeat di Justs, che ha rappresentato la Lettonia all’Eurovision 2016.

Aminata si è dedicata ovviamente anche alla sua musica ed alla sua carriera, pubblicando 2 album. Ha partecipato inoltre alla versione russa di The Voice, dove è entrata a far parte del team capitanato da Polina Gagarina, che nel 2015 rappresentò la Russia a Vienna.

Il primo australiano Guy Sebastian

Guy fu il primo australiano a competere all’Eurovision Song Contest per il grande continente, portando a casa un ottimo 5° posto.

Da allora si è imposto nella scena musicale locale pubblicando ben 9 album ed è diventato uno dei 4 coach di The Voice Australia. Nel 2019 Guy Sebastian è stato insignito del titolo di Membro dell’Ordine dell’Australia, un’ ordine di cavalleria e onorificenza data direttamente dalla regina Elisabetta II per la sua significativa attività nel mondo della musica e nelle iniziative benefiche. Sempre nello stesso anno ha pubblicato il singolo Choir, certificato platino nonché vincitrice della categoria Miglior Canzone e Miglior Video agli ARIA Music Awards del 2019.

La nascita di una star: Loïc Nottet 

Loïc Nottet ha dimostrato sin dalla sua esibizione sul palco austriaco di che pasta è fatto. Nonostante la giovane età, Loïc è diventata una star ed ha ottenuto un grande successo col suo album Selfocracy. Il suo secondo album, Sillygomania, è stato pubblicato pochi giorni fa, il 29 maggio.

Oltre ad avere il Rhythm Inside nel canto, Loïc Nottet ha dimostrato di averlo anche nel ballo (infatti, oltre ad aver studiato canto, ha studiato anche ballo).

Vi lasciamo con una splendida e sorprendente perfomance a Dancing With The Stars Francia, nel 2015, che è stato vinto proprio dal cantante belga.

I tre ragazzi che hanno spiccato Il Volo

Possono non piacere, ma i tre ragazzi de Il Volo stanno portando alta la bandiera italiana in giro per il mondo da ormai 10 anni, collezionando consensi e sold out dall’Italia agli Stati Uniti, passando per Spagna e Brasile, una vittoria e un terzo posto a Sanremo. Per celebrare l’anniversario hanno pubblicato un album di Greatest Hits.

E poi come non ringraziarli per averci regalato una delle gif più usate e patriottiche?!

il volo eurovision 2015

Polina Gagarina

Dalla sua partecipazione all’Eurovision Song Contest 2015, Polina ha continuato a riscuotere un discreto successo in patria, è diventata mamma per la seconda volta ed è giudice fissa di The Voice e The Voice Kids.

Si è cimentata anche nel balletto Uno dei russi Little Big, assieme all’iconico ballerino del video ufficiale.

Quel gran pezzo di Måns… Zelmerlöw

È inutile dirvi chi è Måns, dato che ormai lo conoscono anche i sassi!

Dopo la sua (discussa) vittoria, lo svedese è diventato una presenza fissa all’Eurovision: commentatore, co-conduttore, cantante per l’Interval Act ecc. Ormai bisognerebbe chiamarlo Måns Zelmprezzemolino, dato che ce lo ritroviamo davanti ogni anno.

Måns ha pubblicato album di successo, soprattutto in Svezia: Perfectly Damaged, Chameleon e TIME nel 2019.

Gli altri finalisti:

  • Ann Sophie (Germania)
  • The MakeMakes (Austria)
  • Lisa Angell (Francia): non attiva dall’Eurovision 2015
  • Electro Velvet (Regno Unito): non attivi dal 2018
  • Monika Kuszynka (Polonia)
  • John Karayiannis (Cipro): non attiva dal 2018
  • Edurne (Spagna)
  • Boggie (Ungheria)
  • Maria Elena Kyriakou (Grecia): non attiva dal 2015
  • Monika Linkytè e Vaida Maumila (Lituania)
  • Elhaida Dani (Albania): non attiva dal 2018
  • Genealogy (Armenia): band creata apposta per l’ESC, ogni singolo cantante ha proseguito la sua carriera solista
  • Voltaj (Romania)
  • Maraaya (Slovenia)
  • Knez (Montenegro): non attivo dal 2017
  • Elnur Huseynov (Azerbaijan)
  • Morland & Debrah Scarlett (Norvegia): il duo ha proseguito la propria carriera solista, lui come autore (ha scritto Attention di Ulrikke), mentre lei si esibisce sotto il nome d’arte Red Moon
  • Elina Born e Stig Rasta (Estonia): il duo ha proseguito con le proprie carriere da solisti
© EIN

Vi aspettiamo per il nostro ultimo appuntamento di #EuroRewind, giovedì 4 Giugno con l’edizione dell’Eurovision 2016!

error: