Foto: web

Regno Unito: gli Steps pubblicano altre cover di canzoni del Melodifestivalen, forse un indizio?

Già lo scorso anno gli Steps, gruppo britannico con un successo folgorante negli anni ’90, ci avevano sorpreso con la cover di “Something in Your Eyes”. Nel nuovo album pubblicano due nuove cover di canzoni dal Melodifestivalen: “A Million Years” e “Victorious”.

Il gruppo, formato da Lee Latchford-Evans, Claire Richards, Lisa Scott-Lee, Faye Tozer e Ian “H” Watkins, questa settimana ha infatti rilasciato il nuovo album What the Future Holds Part 2, una continuazione con il precedente.

Oltre ad un interessante duetto con Michelle Visage (“Heartbreak in the City”) troviamo altre 10 canzoni, accompagnate da aggiuntive versioni acustiche e remix.

Colpisce quindi la scelta di andare nuovamente a rivolgersi ad autori svedesi. Le due canzoni proposte hanno avuto un successo abbastanza limitato di vendita in Svezia, ma rispettano in pieno il gusto autorale e musicale degli Steps.

“A Million Years” scritta ed interpretata da Mariette nel 2017 è arrivata quarta. Tra gli autori troviamo l’onnipresente Thomas G:son. Nonostante il successo mancato al Melodifestivalen, questa canzone è rimasta nel cuore degli eurofan tanto da consegnarle la vittoria all’OGAE Second Chance Contest lo stesso anno.


“Victorious” è stato il singolo di debutto di Lina Hedlund al Melodifestivalen 2019. Per lei dopo tanti anni come membro degli Alcazar è stato il momento di spiccare il volo. La canzone si è classificata penultima nella finale svedese ma ha aperto a Lina le porte della presentazione della selezione l’anno successivo, con un immediato successo di critica e pubblico.


In una recente intervista al Sun, gli Steps hanno parlato del loro rapporto con gli ABBA e con Eurovision.

Nel 1999 hanno preso parte allo show televisivo ed omonimo album chiamato ABBAmania, chiara indicazione di quanto agli Steps piaccia il gruppo svedese.

Ian “H” Watkins non nasconde che vorrebbero collaborare con Benny e Bjorn degli ABBA.

Voglio un progetto dove gli Steps si uniscano agli ABBA. Potremmo essere il super gruppo STABBA.

Ian “H” Watkins

A toccare il tema Eurovision è invece Faye Tozer.

Abbiamo lavorato duramente per farci prendere sul serio. Il timore di finire con un “Nil point” potrebbe rimettere tutto in discussione.

Faye Tozer

Gli altri membri del gruppo non negano di essere grandi fan di Eurovision e che partecipare sarebbe un’esperienza fantastica. Ma le ragioni per non farlo sono decisamente maggiori.

Questo avvicinamento al Melodifestivalen però potrebbe portare agli Steps una soluzione più morbida e meno rischiosa. Prendere parte alla selezione svedese come artisti in gara (invitati dalla tv svedese SVT) o semplicemente come interval act con il loro medley di entry scandinave.

Non ci resta che aspettare maggiori informazioni sul Melodifestivalen 2022 per avere conferma o smentita della nostra ipotesi.

Nel frattempo gli Steps hanno annunciato un tour che dal 2 novembre li porterà in tour per tutto il Regno Unito in compagnia di Sophie Ellis-Bextor. Tra le 18 tappe è prevista una doppia data alla O2 Arena di Londra.

Potete ascoltare l’intero album degli Steps nelle principali piattaforme digitali.

Voi vorreste vedere gli Steps al Melodifestivalen o ad Eurovision? Fatecelo sapere con un commento sui nostri social!

error: