Foto: Parlophone Music

Regno Unito: Sam Ryder, dai matrimoni all’Eurovision

Sam Ryder ha rivelato i dettagli sulla sua carriera prima di Eurovision come cantante ai matrimoni, in una nuova intervista ai microfoni del Sunday Times.

La questione principale trattata durante l’intervista è stata l’uscita del suo prossimo album, ‘There’s Nothing But Space, Man!’ programmata per il 9 Dicembre.

C’erano notti oscure dell’anima”, ha ammesso il secondo classificato di Eurovision 2022. “Un viaggio solitario verso casa, alle 3 del mattino, dopo un matrimonio. Qualcuno che conosci che ha avuto successo. Ma quando vedi che le persone hanno successo, il modo migliore per affrontarlo è augurare loro il meglio perché quello che vuoi per te stesso dovresti volerlo per tutti”.

“So che questo potrebbe risultare troppo sdolcinato, ma a parte il lato dolce della cosa, questa è la vita. Se io desidero una appagante e piena di amore, devo volerlo per chiunque altro, è solo così che non disprezzo me stesso, è una cosa che mi rinvigorisce, C’è solo una persona che può farlo succedere e sono io!”.


Sam è apparso positivo allo stesso modo riguardo la sua vita prima della fama, non arrendendosi mai per raggiungere le sue ambizioni: “Avevo una bellissima vita prima che tutto questo succedesse, e alla fine se tu ami qualcosa non è un peso. Io amo cantare, non mi interessa se è ad un matrimonio o per nessuno a Leeds. Qualsiasi cosa accada, ho avuto tante esperienze felici nella vita”.

Sam ha anche parlato della sua esperienza Eurovisiva, dicendo che gareggiare nel contest canoro è stato veramente speciale. Ha paragonato Eurovision ad una religione, dicendo che entrambe le cose uniscono le persone. “Non è un’affermazione banale, ma siamo sempre pronti a vedere divisioni e fazioni, io invece percepisco l’esatto contrario”.