Foto: Egor Shabanov

Russia: Manizha intervistata dalla BBC parla dell’odio ricevuto

Manizha, rappresentante della Russia all’Eurovision Song Contest 2021 con il brano Russian Woman, che parla della condizione delle donne nel paese, è stata soggetta a molte critiche a causa della canzone, ma anche per via della sua origine tagika e del suo essere progressista in generale. Il suo brano è pure stato esaminato da una commissione a causa del testo.

Ieri è uscita una sua intervista con la BBC, curata da Steve Rosenberg. Durante l’intervista ha parlato soprattutto dell’odio che ha ricevuto in queste settimane in seguito alla vittoria alla finale nazionale. Ha ricevuto odio per il suo supporto alla comunità LGBT e per essere nata in Tagikistan. La situazione infatti è talmente degenerata che tra i vari messaggi ha ricevuto quello di una donna che le ha scritto che pregherà affinché il suo aereo cada durante il viaggio verso Rotterdam. C’è chi le ha pure scritto che non potrà più vivere in Russia, il paese che l’ha accolta.

Nonostante l’odio che l’ha colpita in queste settimane, Manizha ha affermato che sente comunque il supporto di molte persone e questo la incita a fare il suo lavoro e a cantare sul palco.

Di seguito potete vedere l’intervista completa:

Manizha canterà durante la prima semifinale dell’Eurovision Song Contest 2021, la quale avrà luogo il 18 maggio.

Che ne pensate di questa situazione? Fateci sapere sui social!

error: