Foto: RAI

Sanremo 2022: i 5 brani più “eurovisivi”. Il parere della nostra redazione

Chi rappresenterà l’Italia all’Eurovision di Torino lo scopriremo soltanto sabato dopo la finalissima del Festival di Sanremo 2022.

La nostra redazione si è riunita prima di tale data, rispettando tutti i protocolli sanitari, ed ha ascoltato le 25 canzoni di Sanremo 2022. Di seguito le 5 canzoni con più potenziale eurovisivo.

Mahmood & Blanco – “Brividi”

Il brano di Mahmood e Blanco sta andando benissimo con gli streaming ed anche nella classifica parziale del Festival, il primo ci ha già rappresentati a Tel Aviv nel 2019, il secondo compirà 19 anni il 10 Febbraio. Dopo il rock dei Måneskin sembra una buona idea puntare su “Brividi”, un brano dal cuore italiano ma che riesce ad essere moderno e potrebbe arrivare al cuore anche dell’Europa. Entrambi hanno dimostrato di avere una grande complicità, bucano lo schermo, sanno cantare e potrebbero regalarci uno staging spettacolare con una performance forte ed emozionante.

La Rappresentante di Lista – “Ciao Ciao”

Cambia totalmente pelle La Rappresentante di Lista, che torna a Sanremo dopo il successo del 2021. Con “Amare” era finita nei nostri radar ed anche quest’anno ci torna prepotentemente, il brano “Ciao Ciao” ha un testo facile ed una coreografia basilare che dopo la prima serata hanno tutti imparato. La quota The Roop che ha funzionato a Rotterdam potrebbe portare fortuna anche all’Italia.

Ditonellapiaga & Rettore – “Chimica”

Ditonellapiaga e Donatella Rettore hanno sorpreso la redazione con un brano catchy, provocatorio e ballabile, “Chimica” è un mix tra il passato e il presente che si incontrano e che attrae sorprendentemente l’ascoltatore. La Rettore sta al passo con i tempi e la sensualità artistica di Margherita Carducci è indiscutibile.

Matteo Romano – “Virale”

Matteo Romano si trova nei BIG dopo essersi classificato al terzo posto a Sanremo Giovani, chi se lo aspettava che l’inedito per il Festival di Sanremo fosse così BOP? “Virale” è diventato virale nella nostra testa, una proposta giovane, fresca, radiofonica, bilanciata, il bello della semplicità, un brano sincero e che lui canta bene. Le lampade che si accendono e spengono nel video ufficiale potrebbero essere un’idea per la messa in scena, il risparmio prima di tutto!

Irama – “Ovunque Sarai”

Irama come La Rappresentante di Lista finì nei nostri potenziali rappresentanti per l’Eurovision già lo scorso anno. Abbiamo in qualche modo avuto ragione, perchè “La genesi del tuo colore” fu scelta dai membri OGAE Italy per il Second Chance Contest in cui si classificò terzo. Questa volta la canzone “Ovunque sarai” dolorosamente triste, poetica e malinconica riesce a cogliere la vera essenza dell’artista che a gran voce canta accerchiato da una atmosfera quasi celestiale.


La nostra top 10 si completa con: Noemi, Elisa, Sangiovanni, Dargen D’Amico e Highsnob con Hu. La redazione non ha inserito nei favoriti 2 artisti che sono gli unici a zero punti, ma non vi diciamo chi sono perchè non è carino per niente!

Ovviamente ogni membro di EIN ha stilato la propria classifica in stile Eurovision (12-10-8 punti e da 7 a 1 punto), con la propria top 10. Questo è quindi il risultato della somma di tutti i voti, un gusto musicale misto di più persone. Un saluto alla giuria professionale del Benidorm Fest che ha “otorgado” peggio di noi!

Secondo voi quale pezzo avrebbe più presa sul pubblico europeo? Quale canzone dovrebbe rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest? Fatecelo sapere con un commento sui nostri social!