Sanremo 2023: Amadeus svela come sceglie i brani per il Festival. Possibile aumento dei Big?

Ospite dell’ultima puntata di Storie della Tv sul canale Rai Cultura, il direttore artistico Amadeus ha parlato del suo modo di scegliere le canzoni in gara al Festival di Sanremo. Anche se molti criticano le scelte “troppo pop” di Amadeus, alla fine parlano i numeri degli ascolti e le certificazioni dei brani (19 su 25) dell’ultimo Festival.

Ecco cosa ha dichiarato durante la puntata su Rai Cultura:

Io credo che a Sanremo debba andare la realtà discografica e per fare questo devi partire non dal nome, ma dalla canzone. Quando io scelgo i brani, penso se quella canzone può avere un successo radiofonico. Tant’è che le mie scelte avvengono in automobile, uno pensa che io mi chiuda in una sala di incisione con le casse, invece no. Io salgo in macchina e scelgo le canzoni mentre guido e a volte mi faccio anche dei viaggi apposta per ascoltare le canzoni.

Amadeus

Nello stesso momento, Amadeus ha ricordato un consiglio che Pippo Baudo gli diede anni fa:

Ricordati che se farai Sanremo tu dovrai occuparti personalmente di tutto il Festival, ma in maniera particolare delle canzoni in gara. Le devi scegliere solamente tu e le devi conoscere a memoria.

Pippo Baudo ad Amadeus

Ricordiamo che l’ultimo giorno per inviare le proprie proposte ad Amadeus sarà il 28 novembre e l’annuncio dei BIG dovrebbe arrivare al Tg1 tra il 2 e il 3 dicembre. La sorpresa potrebbe essere l’aumento dei cantanti in gara, lo scorso anno dovevano essere 24, ma poi si decise di portare l’intero podio di Sanremo Giovani all’Ariston, così si passò da 22+2 a 22+3 per un totale di 25. Quest’anno il numero a sorpresa potrebbe tornare pari con un 23+3 per un totale di 26 Big.

Il presentatore e direttore artistico del Festival sarà ospite anche quest’anno, il 25 novembre, alla Milano Music Week per parlare del Festival di Sanremo.

Gli artisti sul palco dell’Ariston a febbraio saranno 26 o rimarranno 25?