• Eurovision
  • Rotterdam 2020
  • Unisciti a noi
  • About

Scandalo in Germania, Aly Ryan svela che la selezione nazionale è truccata

A seguito di due giorni di fuoco su twitter, pieni di opinioni scottanti e dramas vissuti quest’anno, Aly Ryan —cantante emergente tedesca, favorita ma non vincente nella finale dell’Unser Lied für Israel 2019, con la sua “Wear Your Love”— ha lanciato la bomba di fine settembre affermando che la selezione nazionale tedesca dello scorso anno era pilotata fin dall’inizio e che non c’è stato rispetto nei confronti sia degli artisti che vi hanno preso parte, che del pubblico da casa che ha votato.

Tutto ha avuto inizio con un tweet di sfogo della cantante, la quale ha in primis ringraziato i fan per il supporto e ha affermato la propria volontà di rappresentare la Germania alla prossima edizione, ma solo se selezionata tramite selezione interna. Cosa che però non accadrà, in quanto nei piani di NDR c’è già Unser Lied für Rotterdam ormai solita per la scelta tedesca. Tutto ciò ha fatto quindi sì che Aly rivelasse un sistema di manipolazione dietro la selezione nazionale, il che si è rivelato uno dei primi veri dramas di quest’annata eurovisiva.

Il fandom eurovisivo su twitter, rispondendo a ciò, le ha consigliato di optare per un altro stato e da qui la rivelazione che la cantante abbia mandato un, ma voci di corridoio dicono anche 5, brano all’emittente svizzera, la quale da un anno a questa parte ha deciso di scegliere per selezione interna.

Alla fine di questo dissing, che forse avrà delle grosse ripercussioni sulla cantante, rimane che il fandom apprezzerebbe molto Aly Ryan al contest e che tutto ora è nelle mani della Svizzera.