• Home
  • Eurovision
  • Unisciti a noi
  • About

La Slovacchia ha partecipato all’Eurovision Song Contest sette volte, debuttando nel 1994. Solo nel 2009 e 2010 l’emittente ha organizzato la selezione nazionale Eurosong per scegliere il proprio rappresentante.

Gli anni 90

Il primo tentativo di partecipazione avvenne nel 1993, grazie all’introduzione di un turno preliminare chiamato “Kvalifikacija za Millstreet”, che la band Elán non superò. Il loro brano Amnestia na neveru raccolse 50 punti concludendo al 4° posto su 7 paesi.

Un anno dopo la prima partecipazione ufficiale con la band Tublatanka, il brano Nekonečná pieseň raccolse solo 15 punti e la 19° posizione finale. Nel 1996 fu il turno del cantante Marcel Palonder; il brano Kým nás máš passò il turno di pre-qualificazione e chiuse al 18° posto con 19 punti in finale.

Katarína Hasprová fu l’ultima rappresentante slovacca degli anni 90, Modlitba raccolse solo 8 punti nel 1998 che le valsero la 21° posizione.

La Slovacchia non partecipò al concorso dal 1999 al 2008.

I rappresentanti slovacchi dal 2009 al 2012

Eurovision Song Contest 2009

Nel 2009 ci fu il grande ritorno dopo un’assenza durata 11 anni. Il duo formato da Kamil Mikulčík e Nela Pocisková vinse la selezione slovacca Eurosong 2009 e volò in Russia. I due cantanti furono poi eliminati in semifinale, per loro 18° posto e 8 punti.

Eurovision Song Contest 2010

Ennesima eliminazione nell’edizione 2010, stavolta toccò a Kristína Peláková abbandonare il concorso in semifinale, “Horehronie” chiuse al 16° posto con 24 punti.

Eurovision Song Contest 2011

Il miglior risultato degli anni 2000 fu delle sorelle gemelle Daniela e Veronika Nízlová, note come Twiins. Il loro brano “I’m Still Alive” raccolse 48 punti in semifinale e una modesta 13° posizione.

Eurovision Song Contest 2012

Edizione da dimenticare a Baku per la Slovacchia, il cantante Max Jason Mai arrivò ultimo nella seconda semifinale con 22 punti.

Il ritiro definitivo nel 2013

Il 4 dicembre 2012, l’emittente slovacca RTVS annunciò il suo ritiro dall’Eurovision 2013.

Il responsabile delle pubbliche relazioni Juraj Kadáš ha spiegato nel 2016 che l’assenza della Slovacchia non è dovuta a scarsi risultati, ma ai costi inerenti alla partecipazione:

“RTVS ha una propria strategia di programmazione e la nostra massima priorità è quella di mettere tutte le risorse disponibili sulla nostra produzione televisiva. L’Eurovision è un progetto interessante e attraente ma la sua attuazione dovrebbe andare di pari passo con le risorse finanziarie che al momento non sono disponibili”.

Juraj Kadáš

Erika Rusnáková, portavoce dell’emittente slovacca, nel 2019 ha chiarito inoltre che il pubblico non è interessato allo show:

“Non prevediamo di partecipare nel 2020, poiché il rapporto tra prezzo della trasmissione e interesse del pubblico è sproporzionato per RTVS”.

Erika Rusnáková

I problemi finanziari sono cosi gravi? L’interesse del pubblico è davvero cosi basso? Le tre qualificazioni della Repubblica Ceca non hanno convinto i vicini slovacchi a tornare in gara?

A RTVS, nel caso dovessi ripensarci, suggerisco l’elettro-acoustic band Fallgrapp composta da ben 9 membri, uno per ogni anno di assenza:

Sembra ormai scontato che non rivedremo più la Slovacchia all’Eurovision?

error: