Sondaggio | Ecco il miglior runner up dell’Eurovision del decennio 2010–2019

Un po’ di tempo fa, vi abbiamo sottoposto un sondaggio dove potevate scegliere il vostro runner up preferito dell’ultimo decennio dell’Eurovision Song Contest (2010–2019).

Il sondaggio si è concluso lunedì 8 febbraio e con più di 400 risposte, abbiamo ora i risultati!

5° posto | Polina Gagarina (Russia 2015)

La voce suadente, l’amosfera struggente e suggestiva vi ha ammaliati abbastanza da votare Polina (con il 10% dei voti) come miglior runner up del decennio. Di certo la sua esibizione è tra le più famose e ricordate, soprattutto per l’emozione che mise nella canzone, tanto da dover trattenere a stento le lacrime alla fine dell’esibizione che l’aveva sopraffatta emotivamente.

4° posto | Common Linnets (Paesi Bassi 2014)

Per pochi voti in più (il 10,2%), il duo dei Common Linnets conquista il 4° posto, confermando il fatto che se nel 2014 non si fossero trovati davanti l’invincibile e travolgente Conchita Wurst, avrebbero senza dubbio portato il Contest nei Paesi Bassi 6 anni prima.

3° posto | Dami Im (Australia 2016)

Podio alquanto combattuto, ma con il 17% dei voti avete decretato che la medaglia di bronzo fosse di Dami Im. L’Australia alla sua seconda partecipazione ha sbaragliato tutti, vincendo il voto della giuria nel 2016. Senza se e senza ma, Dami ci ha sicuramente regalato una delle migliori performance dell’ultimo decennio.

2° posto | Eleni Foureira (Cipro 2018)

Non poteva mancare la canzone più infuocata degli ultimi anni e la nostra beniamina Eleni. Con il 17,7%, la Foureira si conferma la runner up dei runner up, conquistando anche nella nostra classifica il secondo posto.

1° posto | Mahmood (Italia 2019)

Nonostante siano passati quasi 2 anni, molti di noi stanno ancora battendo le mani a tempo di “Soldi“. Mahmood ha letteralmente sbancato Tel Aviv, oltre che il nostro sondaggio con il 24,9% dei voti, coinvolgendo tutti con la sua hit. L’Eurovision l’ha fatto conoscere ed apprezzare nel resto di Europa e oltre, e la cosa non può che renderci più orgogliosi!

Il resto della classifica

Di seguito vi elenchiamo i restanti 5 posti della classifica, decretata dai vostri voti:

  • 6° posto – MaNga (Turchia 2010) 8,4%
  • 7° posto – Kristian Kostov (Bulgaria 2017) 5,1%
  • 8° posto – Farid Mammadov (Azerbaijan 2013) 3%
  • 9° posto – Raphael Gualazzi (Italia 2011) 2,6%
  • 10° posto – Buranovskiye Babushki (Russia 2012) 1,2%

Dai risultati ricevuti e dalla lotta serrata, soprattutto nelle posizioni più alte, possiamo dedurre che lo scorso decennio è stato ricco di runner up memorabili, che seppur non abbiano vinto, sono rimasti nei nostri cuori (e nelle nostre playlist!)

error: