Spagna: Festival de Benidorm per il 2022? Sì, purché sia fatto nel modo giusto

L’emittente RTVE ha confermato che giovedì 22 luglio alle 12:30 darà una notizia sull’Eurovision in un incontro con i media a Benidorm. Dopo anni la Spagna inizia a lavorare in estate, a testimonianza del fatto che in questa nuova era intendono prendere sul serio la competizione europea. 

La cosa interessante che sta attirando tutti è la scelta della località per quest’annuncio importante, vale a dire Benidorm. Il primo pensiero è quello del possibile ritorno del Festival de Benidorm, che si è svolto dal 1959 al 2006, ma non tutti gli anni. Lo scopo del Festival Internacional de la Canción de Benidorm, che è nato a immagine e somiglianza del Festival di Sanremo, era promuovere la città e la musica spagnola.

Ha senso “riportare in vita” il Festival?

Gli spagnoli pensano che sia giusto rispolverare questo Festival, ma bisogna farlo nel modo giusto. L’idea di un Festival con una propria identità che funge da preselezione per l’Eurovision è una grande notizia. I media spagnoli credono che per dare un futuro al concorso è necessario fare le cose per bene e soprattutto fuggire dall’immagine meschina che ha accompagnato la manifestazione durante le ultime edizioni.

Inizialmente il Festival ha portato alla ribalta artisti importanti, tra gli anni 60 e 70 c’erano Julio Iglesias, Rosa Morena, Karina ed il nostro Tony Dallara. Il declino arriva però negli anni 90, la 39° edizione nel 2006 è stata l’ultima a causa dello scarso interesse sia del pubblico che dei media. RTVE provò in passato a portare in televisione un evento simile, una serie di concerti con i big spagnoli e una gara tra giovani artisti.

Cosa c’è di meglio di rappresentare la Spagna ad Eurovision per l’ipotetico vincitore di questo Festival? Forse nulla, ma bisognava chiedere aiuto a RTVE per pubblicizzare il concorso ed avere possibilità di successo.

Quali sono le novità interessanti al momento?

La Generalitat Valenciana, l’insieme delle istituzioni auto governative della Comunità Valenciana, ha confermato sui social che c’è un accordo con RTVE per organizzare un grande evento legato all’ESC nella città di Benidorm. Secondo le prime informazioni, l’evento non sarà di TVE, ma prodotto per la televisione. Un contratto a lungo termine (da 3 a 5 anni) con le case discografiche che potranno essere protagoniste. 

Obiettivi: freschezza, modernità e “largo ai giovani”

Come riferisce il sito El Español, affinché questo Festival abbia un lungo futuro in televisione, sarebbe necessario liberarsi di quell’immagine vecchia e fuori moda che l’ha accompagnato negli ultimi anni. L’obiettivo principale sarà cercare di convincere artisti conosciuti e portare sul palco nuovi talenti, solo così il Festival de Benidorm si trasformerà in un punto di riferimento musicale come in altri paesi europei (Melodifestivalen in Svezia e il Festival di Sanremo in Italia).

La buona musica porta a buoni risultati e stare dalla parte dell’industria musicale è un obbligo, solo così i migliori cantanti e produttori possono unirsi. Può nascere un progetto qualitativamente buono sia televisivamente che musicalmente grazie al talento artistico nel territorio spagnolo.

Una scommessa rischiosa ma interessante

Dal momento che il Presidente Pérez Tornero sembra voler iniziare con il piede giusto, l’idea di lanciare un festival sarà una scommessa rischiosa. Ci sono tutte le carte in regola per farlo bene, con tanta voglia e lavoro, il successo è nelle mani di RTVE! Se va bene il Festival de Benidorm può diventare un evento unico che riunisce il meglio della musica e cultura spagnola.

Dopo la polemica sulla selezione nazionale organizzata per Blas Cantó ad Eurovision 2021, gli spagnoli non vogliono più essere presi in giro. Proprio perché ogni selezione raggiunge diversi paesi europei, organizzare un Festival in modo serio e professionale, può essere un buon inizio per la Spagna ad Eurovision.


Fonte: elespanol.com

La Spagna deve puntare sul Festival de Benidorm per l’Eurovision? Siete favorevoli a questo cambio di rotta? Fatecelo sapere sui nostri social!

error: