Foto: RTVE

Spagna: i primi dettagli dello staging di Blas Cantó a Rotterdam

Fino ad oggi poco si sapeva relativamente alla messa in scena (lo staging) di Blas Cantó. Il cantante murciano sta lavorando insieme all’art director austriaco Marvin Dietmann per trasformare visivamente il messaggio della sua canzone Voy a quedarme.

Dicevamo che poco era trapelato fino ad oggi. Lo scorso 10 aprile però lo scenografo e direttore artistico spagnolo Javier Pageo si è fatto scappare qualche indiscrezione su Twitter. Pare che lo staging si concentrerà sul trasmettere “senso di perdita, amore incondizionato e personaggi eterei e fragili”. Lo scenografo ha fatto riferimento a come è stata utilizzata l’illuminazione nel film Ghost.

Ho bisogno di lavorare sul controluce e l’alone, l’ombra e la trasparenza, l’apparire e lo scomparire, il concetto di soglia e tunnel, di essere ma non di essere visto.

Javier Pageo

Il direttore artistico ha quindi spiegato che è impegnato a lavorare per “creare una soglia di luce da cui si racconta la storia”, far apparire e scomparire l’artista con un alone di luce intorno “come una lotta interiore per continuare con la persona amata”, “creare un dialogo tra l’artista e l’amato” e far sentire allo spettatore che “la luce canta “.

Anche a Blas questo tweet non è passato inosservato. Ha prontamente ringraziato Javier e confermato che sta lavorando proprio in questa direzione, ma ci saranno ancora sorprese.

Fonte: FormulaTV

error: