Foto: Getty Images

Spagna: su chi punterebbero gli ex rappresentanti spagnoli per l’Eurovision 2022?

Sono trascorse due settimane da quando la Spagna ha nuovamente fallito all’Eurovision 2021, un risultato disastroso che si aggiunge agli ultimi cinque.

Nonostante la performance precisa di Blas Cantó e l’entusiasmo degli spagnoli, qualcosa non va nella delegazione spagnola. Alcuni rappresentanti del passato danno la colpa direttamente ai dirigenti dell’emittente RTVE che hanno il compito di organizzare la candidatura spagnola.

Le critiche non sono terminate, il paese vuole continuare a partecipare al concorso musicale e nei giorni scorsi la stazione radio Cadena Ser ha chiesto a diversi ex rappresentanti le loro idee per il futuro. Ecco cosa ne pensano Barei, Manel Navarro, Daniel Diges, Lucía Pérez e Alejandro Abad.

Barei (Eurovision 2016)

La cantante di Madrid punterebbe su Diana Navarro, che secondo lei sarebbe una rappresentante magnifica per la Spagna, ma anche su Malú e Pablo López. Barei quindi pensa che il flamenco e il pop spagnolo possano risollevare il paese.


Manel Navarro (Eurovision 2017)

Manel Navarro punta in alto e dichiara: “So che è molto difficile, ma prenderei Rosalía. Da una prospettiva molto diversa, ha anche nominato Arnau Griso e Pol Granch.


Alejandro Abad (Eurovision 1994)

Il cantante e compositore Alejandro Abad non ha fatto i nomi di artisti famosi. Secondo lui l’importante sarebbe scoprire un cantante professionista che abbia esperienza sul palco, preferibilmente un cantante orchestrale.

Lucía Pérez (Eurovision 2011)

La cantante 35enne gioca in casa e fa i nomi degli artisti galiziani Luz Casal, Mercedes Peón e del trio Tanxugueiras. Inoltre aggiunge anche la band indie-rock Vetusta Morla.


Daniel Diges (Eurovision 2010)

Il rappresentante dell’Eurovision 2010 vorrebbe qualche nome affermato in Spagna, infatti nomina Alejandro Sanz e Mónica Naranjo, oltre a Pablo López già nominato da Barei.


Gli ex rappresentanti sembrano avere le idee chiare, forse più dell’emittente spagnola, che nelle ultime 6 edizioni non è riuscita ad ottenere nemmeno una Top 15. In Spagna un Big della musica si prenderebbe questa grande responsabilità davanti a tutta l’Europa? E se dovesse andar male? L’unica cosa da fare è inviare un brano forte e riconoscibile per il pubblico eurovisivo.

Fonte: cadenaser.com

Quale nome tra questi elencati potrebbe portare la Spagna in alto nella prossima edizione italiana? Avete altre idee? Fatecelo sapere sui nostri social!

error: