• Home
  • Eurovision
  • Unisciti a noi
  • About

Notizia fresca del mese di agosto, dopo mesi di trattativa, nasce la versione americana del nostro amato Eurovision: the American Song Contest.

L’annuncio viene dato in pompa magna dalla stessa EBU:

Lo show liberamente ispirato all’Eurovision Song Contest vedrebbe 50 partecipanti (uno per ogni Stato dell’Unione) sfidarsi in una serie di show di qualificazione per poi arrivare alle consuete semifinali e gran finale.

A noi salta già all’occhio come questo format si allontani dal modello EBU e strizzi l’occhio ad American Idol o X-Factor.

Lo show andrebbe in onda (COVID permettendo) nell’ultima parte del 2021. Si cita come periodo “the holiday season” che noi presumiamo parta da Thanksgiving per arrivare fino a fine anno.

La produzione dello show vede già alcuni nomi noti nel panorama eurovisivo. Si parla di Anders Lenhoff, Peter Settman, Ola Melzig e Christer Björkman. A questo team europeo si affianca il produttore americano Ben Silverman, mente che ha lanciato in giro per il mondo il format “Chi vuol essere milionario”.

A modellare lo show sarà la “American Song Contest Academy”, ovvero un gruppo di professionisti della musica americana che rappresenti tutti i generi e stili. A loro il compito di selezionare le giurie composte da artisti ed esperti, che insieme alle giurie popolari sceglieranno i rappresentati regionali.

©️ Anna Velikova / EBU

Il vero nodo da capire è quanto questo show riuscirà a rappresentare le diversità degli Stati Uniti, mondo che per parola degli statenutensi che vivono in Europa si permea difficilmente con stili e generi che arrivano da altre culture.

C’è il rischio di una generale omogeneità dell’offerta. O riuscirà l’American Song Contest a stupirci e dare spazio alla ricchezza musicale che possono offrire gli Stati Uniti?

Ci salta all’occhio come l’attenzione per l’Eurovision Song Contest avviene senza che il prodotto originale abbia raggiunto un audience vasto negli Stati Uniti e quindi che non si crei nessun nesso tra i due show.

C’è il rischio che questo prodotto sia più appetibile per una platea europea che per una americana?

Non ci resta che aspettare l’autunno 2021 per scoprire di più.

RuCap: Bossy Rossy Spills All the Tea - PAPER

E voi cosa ne pensate? Europe are you ready for this?

error: