• Eurovision
  • Unisciti a noi
  • About

Ammetto di essere un po’ nostalgico e che mi piace ricordare le edizioni passate dell’Eurovision Song Contest.

Devo anche ammettere che ho l’età di Matusalemme e quindi mi ricordo molte edizioni, soprattutto quelle che mamma RAI non ha voluto trasmettere. Ovvero dal 1999 al 2010.

Nelle prossime 8 settimane estive viaggeremo nel tempo, alla scoperta del meglio ed il peggio delle edizioni dal 2003 al 2010. Quegli anni in cui guardavo l’ESC sui canali più improbabili, con commenti in lingue incomprensibili, con una connessione internet lentissima ed una definizione che dire bassa è farle un complimento.

Le ultime edizioni trasmesse in RAI furono infatti quella del 1997 (con l’ottimo quarto posto dei Jalisse e della loro “Fiumi di Parole”) e quella del 1998.

Da quel momento i gheis il pubblico italiano è stato privato di numeri da circo, drag queens, superstar russe, pattinatori, månzi e canzoni pazzeske.

Mettete un promemoria in agenda perché settimana prossima si parte con l’Eurovision Song Contest 2003.

Si svolgeva a Riga perché la Lettonia portò a casa la vittoria nel 2002 con una canzone francamente dimenticabile, ma con un cambio d’abito che farebbe impallidire i concorrenti di RuPaul’s Drag Race.