Foto: Pascal GUYOT/AFP

Ucraina: “1944” di Jamala utilizzata ai Mondiali di Pattinaggio di Figura

1944, la canzone con cui Jamala ha vinto l’Eurovision Song Contest 2016, è la protagonista di un emozionante esibizione sul ghiaccio della coppia formata dai pattinatori Oleksandra Nazarova e Maksym Nikitin.

Ai recenti mondiali di pattinaggio di figura, svoltisi a Montpellier in Francia, i due campioni ucraini sono scesi sul ghiaccio indossando la maglia della loro nazionale ed improvvisando un programma corto completamente nuovo.

I due non hanno avuto praticamente tempo per provare la coreografia e tantomeno per recuperare dei costumi. Oleksandra e Maksym sono originari di Kharkiv.

Al termine dell’esibizione si può notare l’emozione che traspare sui volti dei due artisti. Non era importante la posizione in classifica (per la cronaca chiuderanno al sedicesimo posto prima di ritirarsi dalla competizione e non svolgere il programma libero) ma la presenza sul ghiaccio e poter dare voce e volto a quello che succede in Ucraina.

Come del resto hanno confermato ai microfoni di USA Sports.


Nell’intervista confermano che la loro presenza ha un valore simbolico, vogliono dare speranza a chi sta in Ucraina e altrettanto raccontare al mondo quello che hanno visto e quello che hanno vissuto a Kharkiv.

La scelta della canzone di Jamala conferma che 1944 è diventato di fatto un nuovo inno ucraino, una canzone che testimonia la storia di questo paese e che unisce tutti i cittadini.

L’ennesima conferma che quella vittoria non è stata casuale e che quel testo è profondo e sentito, in Ucraina ed in tutta Europa.


Fonte: ISU